Attività e Impianti

Il Giacimento

I giacimenti utilizzati da Edison stoccaggio sono serbatoi naturali a gas dove, nei decenni addietro, si è conclusa la fase di produzione primaria; il giacimento è quindi classificato di tipo a gas esaurito. Edison riutilizza questi giacimenti immettendo una quantità di gas paragonabile a quella precedentemente estratta, il processo di stoccaggio è in pratica inverso all’estrazione avvenuta nel passato ed ha la caratteristica di riportare il giacimento al suo stato naturale di origine; il gas di stoccaggio è conservato nello stesso contesto di sicurezza ed integrità con cui la natura lo ha custodito per milioni di anni.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il giacimento non è una grotta bensì una struttura geologica idonea all’accumulo e conservazione del gas. Il gas è contenuto all’interno dei pori di una roccia e può transitare nel mezzo grazie alle interconnessioni tra i pori; geometria del serbatoio, porosità e permeabilità dettano le performance di uno stoccaggio. La tenuta del giacimento è garantita da rocce di copertura e di fondo caratterizzate da notevole spessore e comportamento impermeabile.

In un ciclo di stoccaggio, le fasi alternate di iniezione ed erogazione si traducono rispettivamente in un riempimento e svuotamento della roccia serbatoio. Nella fase di iniezione il gas torna nel mezzo poroso come nella condizione di origine, pronto per essere estratto e trasportato sino alle nostre case.

Il giacimento viene esercito in modo da non modificare lo stato dei luoghi, tutelando la conservazione dell’ambiente e del territorio.